L’obiettivo del Museum of Brands di Londra: stimolare la memoria e avviare conversazioni attraverso la consumer culture

#Mag 

Pubblicato il: 02/09/2020

Al 111 di Lancaster Road, nel distretto di Notting Hill a Londra, sorge il Museum of Brands: una collezione di oltre 12000 pezzi unica nel suo genere. Un viaggio a ritroso nel tempo tra bottiglie, lattine e packaging dei prodotti di marca che sono entrati nelle case di tutti. In special modo negli anni del boom economico in Italia, hanno trovato nuove forme di distribuzione e vendita al dettaglio. La storia di oggetti di uso comune e delle loro confezioni si intreccia con la quotidianità individuale. Partendo da questo assunto, il museo londinese ha attivato percorsi e laboratori rivolti a chi soffre di demenza senile, ai loro familiari e agli operatori che li affiancano: sessioni immersive, a contatto con prodotti, suoni, confezioni, etichette e identità visive del passato. Sfruttando il potere evocativo dei brand iconici del Novecento, si stimola così la memoria e si avviano conversazioni con i pazienti-visitatori, con l’obiettivo di combattere la perdita della memoria autobiografica. L’obiettivo è raggiunto ogni volta che la persona colpita da Alzheimer esordisce con frasi come: “È proprio quello che usava mia madre.” A riprova di quanto i brand e i packaging veicolino valori e siano legati al contesto spazio-temporale in cui vengono lanciati. Attività e progetti come questo, che mettono al centro il “potenziale terapeutico” dei luoghi della cultura più in generale, sono stati portati avanti anche in altri musei, tra cui il MoMA di New York e la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea a Roma. Il Museum of Brands aprirà nuovamente al pubblico il 4 settembre 2020, dopo la chiusura imposta dall’emergenza Covid-19. Comodamente da casa, intanto, si può sbirciare parte della collezione attraverso il tour 360° e le immagini condivise sui social. SITOGRAFIA: Museum of Brands: https://www.museumofbrands.com/brand-memories Università di Padova | Alzheimer, se il medico “prescrive” una visita al museo: https://ilbolive.unipd.it/it/alzheimer-medico-%E2%80%9Cprescrive%E2%80%9D-visita-museo

Grafica Metelliana S.p.A.
Via Sibelluccia, area PIP
84085 Mercato San Severino (SA)

P.IVA /C.F. /R.I. SA 02691820654
R.E.A. SA 236718
Cap. Soc. € 1.500.000,00 i.v.

Azienda iscritta al MEPA,
il portale acquisti in rete della
Pubblica Amministrazione,
per la sezione Servizi di Grafica
e Stampa

Fanno parte del gruppo
Copyright Grafica Metelliana S.p.A. - 2012 - 2020
Webdesign: